Vittorio Sgarbi: "l'arte aiuterà la rinascita della città, ma il ponte non doveva essere abbattuto"

di Claudio Cabona

Lo storico dell'arte ha inaugurato la Fondazione Pallavicino: a settembre tornerà per una serata benefica

Si apre uno dei Palazzi più belli di Genova: Palazzo Pallavicino, vera e propria novità per genovesi e turisti in piazza Fontane Marose 2. Nasce, infatti, la Fondazione Pallavicino Onlus. Arte, storia e società per conservare, valorizzare e rendere pubblica la memoria dei Pallavicino, figli di una storia gloriosa, che li pone tra le più antiche ed eminenti casate feudali del settentrione d’Italia, nella discendenza dalla remota stirpe degli Obertenghi, capace di esprimere, nella propria famiglia, senatori, tre dogi della Repubblica di Genova nel 1528 e il XVI Albergo genovese. Direttore artistico della fondazione è Vittorio Sgarbi, che partirà proprio dalla ricca collezione privata di opere dei Pallavicino, mai ammirata ad oggi. Alla presidenza il principe Domenico Pallavicino.

Sgarbi tornerà presto a Genova. Mercoledì 25 settembre sarà protagonista di "L'arte per gli occhi", conferenza in scena nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale e dedicata alla più che ventennale attività della Fondazione Banca degli Occhi Lions Melvin Jones, organizzazione in prima linea nel prelievo, nella valutazione, nella conservazione e nella distribuzione di cornee umane a scopo di trapianto terapeutico.