Tags:

toti covid Liguria vaccini scuola

Vaccino agli over 80 in Liguria, Toti: "Le prenotazioni partiranno il 15 febbraio"

di Marco Innocenti

E sulla scuola: "Dal 7 gennaio ad oggi, sono 164 le classi finite in quarantena"

"Va avanti la predisposizione del piano vaccinale per gli ultra 80enni che prenderà il via a metà febbraio - ha detto il presidente Giovanni Toti nel corso della conferenza di aggiornamento sui dati del covid in Liguria - Voglio però avvisare tutti di non cercare indicazioni sul sito di regione Liguria, dai medici di famiglia, dalle Asl o altrove, perché ancora queste indicazioni non ci sono. Le potremo dare dall'inizio della prossima settimana e le prime prenotazioni avverranno a partire da lunedì 15 febbraio. prima di quella data è impossibile qualsiasi tipo di prenotazione o certezza. Lo dico perché tanti medici di famiglia e farmacisti ci stanno dicendo che le persone chiedono informazioni. Dal 12 si comincia a vaccinare, con una sorta di Vaccine Day che partirà su persone selezionate secondo criteri di priorità che stiamo ancora predisponendo col governo".

"Avremo un altro lungo pomeriggio di riunioni con il governo sul tema della distribuzione dei vaccini avanzato da più regioni perché se ci diamo un target di copertura delle fasce d'età più fragili, è chiaro che il governo e il commissario deve farsene carico in proporzione non al numero di abitanti ma in proporzione al numero di soggetti ultra 80enni da vaccinare. Altrimenti si avrebbe uno squilibrio nella distribuzione delle dosi sul territorio italiano rispetto alle reali esigenze. La gara poi a chi vaccina di più o a chi parte prima di altri - ha aggiunto Toti - lo trovo fuorviante visto che c'è poi un tappo che è rappresentato dall'approvvigionamento delle dosi, che dipende dal governo e dall'Europa". 

E sulla scuola: "Dalla ripresa delle lezioni, dal 7 gennaio ad oggi - ha poi spiegato Toti - in Asl 1 abbiamo avuto 61 classi in quarantena, 13 scuole dell'infanzia, 20 elementari, 19 medie, 7 superiori e 2 istituti professionali. Segno che anche la circolazione legata alle scuole ha una sua incidenza sulla diffusione del virus. In Asl 2, 16 classi tra elementari e medie sono andate in quarantena, per totale di 310 alunni e 25 insegnanti. In Asl 3 ad oggi 43 classi in quarantena, con 1007 classi, in Asl 4 sono 19 le classi finite in quarantena mentre in Asl 5 sono state 25 classi a finire in quarantena, per un totale di 455 alunni. Oggi abbiamo avvito lo screening nelle scuole superiori del Tigullio: 155 test tutti negativi. Questo per dire che nonostante il sistema in Liguria abbia funzionato, ovviamente la scuola ha avuto ed ha il suo peso nella circolazione del virus".