Condividi:


Trieste lancia Smart Road: telecamere e fibra ottica per la tracciabilità dei tir

di Pietro Roth

In collaborazione con Anas stesi 27 chilometri di fibra ottica

Ventiquattro telecamere per il rilevamento delle targhe e il riconoscimento dei veicoli, 33 telecamere "di contesto", sensori per rilevare il peso dei tir, il tutto connesso e oltre 27 chilometri di fibra ottica. Sono questi i dati caratteristici di "Smart Road", il progetto per il controllo sui mezzi pesanti tra l'interporto e il porto, frutto della collaborazione tra Anas (Gruppo FS Italiane) e l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale. I sensori e le telecamere, connessi a un apposito software, permetteranno di rilevare ingorghi e code, così come di evitare i controlli doganali per i camion già riconosciuti dal sistema. Un modo, spiega l'Autority, per velocizzare imbarchi e sbarchi, tagliando i tempi morti e l'"errore umano". Una quantità di dati da elaborare in tempo reale notevole, perché nella zona passano in media 700 veicoli al giorno. "Questo progetto è parte integrante della fase di espansione dei sistemi tecnologici portuali, per la prima volta in un'ottica di sistema portuale e non più di porto marittimo", ha commentato Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorithy. "La strada deve essere sempre più attrezzata tecnologicamente", commenta dal canto suo l'ad di Anas, Massimo Simonini che ricorda: "da anni lavoriamo al progetto smart road e smart mobility, utile non solo ad affrontare le sfide della mobilità del prossimo futuro, ma - come nel caso dell'accordo con l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale - anche a rispondere ad esigenze di controllo rapido e efficiente del traffico e delle merci e di tempi di viaggio più veloci". Il progetto di Smart Road, detto anche "Corridoio Meduri" in memoria di Giuseppe Meduri della Società Generale d'Informatica (Sogei), uno dei primi ad aver contribuito all'avvio del progetto, prevede dunque l'installazione di sistemi intelligenti di trasporto lungo il raccordo autostradale RA14 e RA13 e la strada statale 202 "Triestina". Il progetto esecutivo appena presentato avrà partenza immediata e prevede un investimento complessivo di circa 2,7 milioni di euro e sarà realizzato tramite accordo quadro con un tempo previsto di circa 10 mesi.

Condividi: