Condividi:


Toti: "Liguria potrebbe andare in zona arancione. Scuole? Decideremo domani"

di Redazione

E sui vaccini: "L'approvazione del nuovo vaccino Astra potrebbe aumentare di molto la velocità della campagna"

"Stiamo ancora compendiando il nuovo dpcm - ha detto Giovanni Toti, collegato dall'ufficio di Regione Liguria a Roma - C'è l'abbassamento delle nuove soglie: a quota 1 per entrare in zona arancione e a 1,25 per entrare in zona rossa. E' probabile o possibile che anche la Liguria diventi prudenzialmente zona arancione avendo un Rt a cavallo dell'1, anche se in realtà questa settimana la tendenza va decrescendo. La tabella però dell'ISS tiene conto dei valori dei giorni precedenti. nelle zone gialle resteranno le norme di spostamento già note anche per i comuni sotto i 5mila abitanti, il divieto d'asporto dopo le 18 sarebbe limitato solo ai bar mentre i ristoranti potranno continuare a farlo. Viene poi istituita una zona bianca che, al momento, è più che altro un auspicio".

"Nelle prossime ore sapremo meglio quale sarà il nostro destino - ha aggiunto Toti - e i dati con cui lavorare per uscire dall'eventuale zona arancione. Domani ci confronteremo anche sul tema della scuola. Da noi le scuole superiori sono ancora in Dad e lo avevamo fatto per proteggere l'intera comunità. E' nostra convinzione ci voglia ancora un criteriod i assoluta prudenza anche se comprendiamo l'esasperazione di gran parte degli studenti ma dopo l'ultima valutazione con i nostri esperti decideremo anche alla luce della collocazione della Liguria come fascia di rischio".

Capitolo vaccini: "Molto dipenderà dalla decisione che l'Agenzia Europea del Farmaco prenderà il 29 gennaio sul vaccino Astra. Se arriverà l'approvazione, cambierebbe molto la nostra velocità di vaccinazione, anche perché prevede una sola inoculazione e non due come per quelli di Moderna e di Pfizer".