Savona, blitz della Guardia di Finanza: arrestato un italiano di 39 anni in possesso di hashish e cocaina

di Tiziana Cairati

Sono in corso ulteriori indagini per l'identificazione delle persone che hanno fornito lo stupefacente all'uomo che lo avrebbe spacciato nelle zone centrali della città

Savona, blitz della Guardia di Finanza: arrestato un italiano di 39 anni in possesso di hashish e cocaina

I finanzieri del Comando Provinciale di Savona hanno arrestato nel savonese un italiano di 39 anni "dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti". Gli agenti, durante la perquisizione nell'abitazione del giovane, condotta con l’ausilio dell’unità cinofila Ikar, hanno ritrovato e sequestrato,  41 grammi di hashish e 45 grammi di cocaina, detenuti ai fini di spaccio e 1.350,00 euro in contanti, quale presumibile provento dell’attività di spaccio.

Lo stupefacente era occultato all’interno di alcune tazze, riposte nei mobili della cucina; in particolare, la cocaina si presentava in forma compatta, custodita all’interno di un involucro in cellophane. L’hashish, di contro, presentava un alto grado di principio attivo di THC.

Sono in corso ulteriori indagini finalizzate all’identificazione delle persone che hanno fornito lo stupefacente al soggetto savonese, che l’avrebbe spacciato nelle zone centrali di Savona e nel quartiere Lavagnola. Le indagini hanno altresì consentito di individuare un garage nella disponibilità del 39enne, all’interno del quale sono stati rinvenuti e sequestrati un bilancino, attrezzi per lo scasso, un motociclo risultato rubato e 63 cartucce calibro 12 detenute illegalmente.

Il motoveicolo è stato restituito al legittimo proprietario, mentre l’uomo è stato arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, ricettazione e detenzione abusiva di munizioni ed associato alla Casa Circondariale di Genova-Marassi.

Il procedimento è attualmente nella fase delle indagini preliminari ed i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità dell’indagato, non essendo stata assunta alcuna decisione di merito definitiva sulla responsabilità delle persone sottoposte ad indagini.