Rapallo, 68enne positiva al Coronavirus: è già stata ricoverata a San Martino

di Marco Innocenti

Era arrivata sabato da Piacenza insieme alla suocera

Rapallo, 68enne positiva al Coronavirus: è già stata ricoverata a San Martino

La notizia aveva iniziato a diffondersi nella mattinata e ora ha trovato conferma, con il primo caso confermato di coronavirus sul territorio del comune di Rapallo. Si tratta di una donna di 68 anni della provincia di Piacenza, partita da casa nella mattinata di ieri, sabato, insieme alla suocera, per recarsi nella seconda casa situata nel centro di Rapallo. Le due erano già tenute sotto osservazione dall'Asl di Piacenza perché erano venute a contatto con un precedente caso di infezione ma, nonostante le raccomandazioni e i divieti, hanno comunque deciso di mettersi in viaggio verso la Liguria. 

La macchina operativa si è subito messa in moto e, grazie alla comunicazione fra Asl, da Piacenza intorno alle 15 di ieri è scattato l'allarme e le autorità di Rapallo si sono potute muovere tempestivamente per mettersi in contatto con le due donne che, al momento del loro arrivo in riviera, non manifestavano alcun segno della malattia. Sono state tenute in isolamento domiciliare ma, nel corso della serata, una delle due donne ha iniziato a manifestare problemi respiratori ed è stata quindi subito trasferita al San Martino di Genova dove è stata sottoposta ai controlli previsti dal protocollo ed il primo tampone è stato positivo.

Insieme alla donna, come detto, c'era anche la suocera, più anziana, che è stata riaccompagnata a casa, a Piacenza, senza che abbia manifestato alcun sintomo. Qui, è stata presa in carico dalla Asl piacentina e dalla famiglia. Le due donne, secondo quanto raccontato dalle autorità, non sarebbero entrate in contatto con nessuno in quanto la casa in cui hanno alloggiato a Rapallo è piuttosto isolata e non ha parti comuni come scale, ascensori o altro. 

Adesso, in comune a Rapallo, si attendono comunicazioni ufficiali da parte della Task Force di Alisa anche se, come detto, il caso di positività è già stato appurato con il primo tampone, al quale naturalmente seguiranno quelli di controllo, come da protocollo.