Condividi:


Pegli, rotto tubo del gas in galleria: Aurelia e ferrovia riaperte

di Fabio Canessa

Durante i lavori al Risveglio, evacuate 10 famiglie nel cuore della notte. Treni e bus nel caos

È stata riaperta alle 9.18 l'Aurelia a Pegli dopo la fuga di gas provocata dai lavori nella galleria ferroviaria di Pietra Pulla che ha paralizzato il Ponente di Genova. Ripristinati intorno alle 10 anche i treni, non appena il tunnel è stato arieggiato dopo la riparazione del tubo.

Il guasto è avvenuto durante la notte sotto la curva del Risveglio. Chiuse per ore sia via Pegli sia la linea ferroviaria in entrambe le direzioni.

Evacuate dieci famiglie al civico 37 di via Pegli e al 9 di via Zaccaria, l'ex casello ferroviario. Gli abitanti sono stati fatti rientrare in casa solo in tarda mattinata perché il gas era salito ai piani alti occupando anche gli impianti elettrici e i contatori. Per ragioni di sicurezza si è dovuto attendere il via libera dei vigili del fuoco e del personale specializzato del pronto intervento Iren.

Gravi i disagi al traffico, che è stato molto intenso ma non del tutto paralizzato. Impossibile transitare anche coi mezzi pubblici dell'Amt, che sono stati bloccati a Multedo e al Lido di Pegli. La maggior parte degli automobilisti ha percorso l'autostrada A10 da Pra' o da Genova Aeroporto, qualcuno si è avventurato lungo i percorsi alternativi sulle alture, attraverso viale Modugno, via Salgari e via Ungaretti.

Durante la notte, poco dopo le 3.30, una trivella aveva perforato un tubo a bassa pressione delle rete cittadina all'interno della galleria ferroviaria 'Pria Pulla', dove erano in corso lavori programmati di manutenzione notturna. Gli operai hanno spaccato inavvertitamente la conduttura, posta appena sopra la calotta del tunnel, a pochi metri dalla soletta stradale. Da qui è scaturita una notevole fuga di gas che ha costretto a interrompere prima la circolazione dei treni e poi la via Aurelia, che passa proprio sopra il tratto interrato di ferrovia.

Sul posto i vigili del fuoco con diversi mezzi, la polizia locale, il 118 per offrire assistenza e i tecnici di Ireti che hanno riparato il guasto installando un bypass. Una volta sostituito il tratto di conduttura perforato è stato necessario liberare la galleria dal metano che aveva saturato l'ambiente.

TRENI

Treni nel caos in tutto il nodo genovese con numerose cancellazioni e pesanti ritardi. Il traffico ferroviario è stato sospeso tra le stazioni di Genova Voltri e Genova Sestri Ponente sulla linea Ventimiglia-La Spezia. I treni sono stati attestati nelle rispettive stazioni e in breve tempo l'intera linea è andata in tilt. Trenitalia ha attribuito il guasto a "lavorazioni di una ditta esterna che eseguiva attività di manutenzione programmate nella notte per conto di Rfi". Sono state organizzate navette sostitutive attraverso l'autostrada.

BUS

La linea 1 è stata divisa in due: da Voltri i bus arrivavano fino al Lido di Pegli, da Caricamento tutte le corse si fermano a Multedo. "Purtroppo i nostri mezzi non sono abilitati a trasportare persone in autostrada", ha spiegato il direttore generale di Amt Stefano Pesci. L'unica possibilità per chi non aveva mezzi privati era percorrere a piedi il tratto interessato. Caos alle fermate.