Condividi:


Neustift 2019, Capozucca: "Vogliamo che a parlare sia soprattutto il campo"

di Redazione

"Profilo basso e poche chiacchiere. Sul mercato? Stiamo lavorando bene"

L'arrivo a Neustift di Stefano Capozucca, nuovo diesse del Genoa, è stata l'occasione per provare a strappargli qualche informazione in più sui movimenti del Genoa in questo mercato. Ma per prima cosa Capozucca vuole tracciare la rotta del nuovo corso del Grifone. "Sono davvero contento di essere tornato qui perché la mia storia parla molto di rossoblù genoano - spiega il diesse Capozucca - In questo momento però non vorrei parlare troppo, anzi bisognerebbe parlare il meno possibile a cominciare proprio dal sottoscritto. Sarà una mia costante quest'anno: il Genoa deve parlare il meno possibile e cercare di far parlare il campo, sperando che parli nella maniera giusta".

E sul mercato, specialmente sul possibile arrivo del centrale di cui tanto si parla, Capozucca non si sbottona troppo. "Vogliamo fare le cose con una logica - dice - poi è il campo che dirà se abbiamo lavorato bene o male. Dal 25 agosto in poi, il giudice sarà il campo. Inutile dire oggi se abbiamo fatto un grande acquisto o un brutto acquisto. Il regista? Io sono molto contento di come si sta lavorando, in sintonia fra tutte le componenti della società, con calma e con molta attenzione perché abbiamo una minima percentuale d'errore. Sappiamo che serve completare la squadra e lo faremo ma vogliamo farlo con calma. Abbiamo le idee chiare e vedremo gli sviluppi nei prossimi giorni".