Condividi:


Micillo, Coni: “Servono voucher, ristori e sgravi fiscali, con l'ausilio di Anci"

di Antonella Ginocchio

Le richieste nell'incontro con il Consiglio regionale per sostenere piscine e palestre. Il vicepresidente Sanna: “Sosteniamo le loro istanze”

Questa mattina un folto gruppo di titolari di piscine e palestre, insieme al presidente del Coni Liguria, Antonio Micillo, a latere della seduta, ha incontrato i capigruppo in Consiglio regionale, per esporre precise richieste, in sostegno del settore, che , a seguito delle restrizioni legate alla pandemia, sta vivendo una crisi senza eguali.

Chiediamo voucher per le attività sportive, immediati ristori, anche da parte della Regione e, soprattutto, sgravi fiscali, legati anche alle imposte comunali", ha detto Micillo al termine della seduta, spiegando che sarebbe di grande aiuto per le palestre poter disporre te di aree all'aperto per l'attività sportiva. Per le piscine un grande sostegno, invece, sarebbe rappresentato dalla gratuità dell'acqua. Per questo si è chiesto al Consiglio regionale di farsi promotore di un tavlo con  Anci.

“Ci attivremo per convocare al più presto un tavolo con Anci”, ha assicurato  il vicepresidente del Consiglio, Armando Sanna (Pd), e cercheremo di intervenire su più fronti, attivandoci per venire incontro alle richieste del settore sportivo, che è fondamentale”.

In  prima battuta il Consiglio si attiva  - precisa Sanna - con un ordine del giorno, che possa condensare le varie richieste, come una sorta di tabella di marcia. Ribadisce il vicepresidente: “Non si può più attendere oltre : il settore è al tracollo. Bisogna agire alla svelta".