I Magi e il significato dell'Epifania tra religiosità e storia

di Giulia Cassini

La rievocazione storica e il momento dedicato alla fede con partenza da piazza della Vigne nel pomeriggio del 6 gennaio

E' uno degli appuntamenti più amati dai genovesi e ricercato dai turisti il corteo storico multiculturale che ripercorre il vero senso dell'Epifania tra storia, fede e tradizione.

"E' il momento della ricerca spirituale, della fede" ha annuito Padre Vittorio, mentre il vescovo ausiliario Nicolò Anselmi gli fa eco augurando un anno di pace e di spiritualità per Genova e per il mondo. 

Il corteo ha riunito decine di compagnie con vestiti di grande pregio e aderenza storica (seguendo lo stile del presepe Barocco Genovese, ossia della metà del Seicento di cui lo scultore genovese Anton Maria Maragliano è stato tra i maggiori esponenti) per oltre un centinaio di figuranti volontari, come hanno fatto rilevare all'inizio dell'appuntamento del 6 gennaio da piazza delle Vigne i rappresentanti e gli affiliati alla Pro Loco Centro Storico con Rita Paglia e una delegazione del Municipio Centro Est. Grande folla per gli spettacoli in piazza San Lorenzo dopo le ore 16, tra canti, poesie, balli, rappresentazioni tratte dal Nuovo Testamento ed esibizioni fino all'arrivo alla chiesa di Santa Caterina tra i Frati Minori Cappuccini. 

Tra le chicche la danza chiamata Bassa Pompilia, le poesie intitolate "I Re Magi", quali maestri di conoscenza e messaggeri di luce, la danza del "Belriguardo", di Domenico da Piacenza, utilizzata all'epoca per il corteggiamento tra passi veloci ed altri di bassa danza.

Hanno partecipato in particolare: la Banda Musicale di Pra’ Carlo Colombi, la Bandiera di Genova (Stefano del Vulturium), Il Gruppo Storico Le Gratie D'Amore,  il Gruppo Artistico I Malandrini, Il Gruppo Storico Rapallo,  la Banda Storica Sestrese,  Il Gruppo Storico Biancofiore,  l'Associazione Culturale Corte Fieschi Casella, Il Gruppo Storico Vulturium, il Gruppo Sextum, Il Gruppo Storico Praese, Il Gruppo Folkloristico Amixi De Boggiasco, la Pro Loco Centro Storico Genovese, il Gruppo Confraternita Santa Caterina, il Gruppo Culturale Marinera, i Re Magi e il Gruppo di danze Antiche Biancofiore per citarne alcuni.