Genova, Bucci: "Non ho alcuna intenzione di dimettermi da Commissario"

di Redazione

"L'avvocatura dello Stato la pensa come me, ed in ogni caso non lo farei per una questione di principio e di etica. Se qualcuno vuol vincere con i cavilli ha perso in partenza"

Genova, Bucci: "Non ho alcuna intenzione di dimettermi  da Commissario"

"Non ho alcuna intenzione di dimettermi dal ruolo di commissario".

Il sindaco di Genova Marco Bucci ribadisce la sua assoluta tranquillità sul tema della possibile ostativa alla candidabilità per via del doppio incarico.

"Ho una lettera dell'avvocatura dello Stato che mi conferma che non ci sono problemi - dice - ma in ogni caso non mi dimetto, sia per principio, sia per etica, ho detto sì dieci secondi dopo che mi è stato chiesto di svolgere questo compito e voglio portarlo a termine".

La questione, già sollevata lo scorso anno dall'opposizione in consiglio comunale, è tornata d'attualità prima con le dichiarazioni del candidato di centrosinistra e M5s Ariel Dello Strologo e poi con alcuni articoli di giornale in cui le preoccupazioni per l'incompatibilità dei due ruoli aleggerebbero anche nel centrodestra. "Non c'è motivo di essere preoccupati, l'incompatibilità riguarda semmai i commissari prefettizi non i commissari straordinari - continua Bucci - ma chi pensa di provare a vincere attraverso i cavilli ha perso in partenza".

Il primo cittadino è commissario straordinario alla ricostruzione del viadotto Polcevera che comprende anche i progetti per migliorare le infrastrutture logistiche e della portualità cittadina.