Genoa, il procuratore di Motta: "Chi parla di inesperienza deve guardare anche i numeri"

di Alessandro Bacci

Canovi a Telenord: "Farà di tutto perché ritorni il Genoa che lui ricorda quando era giocatore"

La sconfitta con l'Udinese ha minato il cammino del Genoa e ha esposto Thiago Motta a qualche critica inevitabile. Durante la trasmissione We Are Genoa, Alessandro Canovi, procuratore dell'allenatore, ha cercato di fare il punto sulla questione: "Le critiche sono accettabili in una partita che non si doveva perdere. Ma secondo me è un percorso di Thiago nella costruzione della mentalità e del gioco, e mi sembrano anche evidente. Le critiche sono giuste e accettate, ma fino al 20' del secondo tempo ritengo che la sfida fosse abbastanza sotto controllo. Chiaramente l'anno scorso Thiago ha allenato e i suoi giocatori oggi sono la classe portante della Francia che sta facendo il Mondiale under 17. Quindi lui l'esperienza ce l'ha sia da allenatore che da giocatore. Quando uno parla di inesperienza forse deve anche vedere i numeri. Detto questo Thiago ha totale conoscenza di quello che deve essere il Genoa. Questa è una squadra che deve dare l'anima ethiago lo sa perfettamente."

È possibile che ci sia una scarsa conoscenza delle caratteristiche dei giocatori essendo arrivato in corso d'opera? "Non posso entare nello speciifico ma se uno guarda la partita con l'Udinese vedrà che si è schierata con cinque difensori titolare. Una squadra che prima di tutto aveva pensato a chiudersi. È chiaro che nel momento di difficoltà il Genoa doveva far girare palla. Ripeto, tutte le critiche sono logiche ma la mentalità è quella di vincere la partita. Anche Thiago ha ammesso gli errori ma la mentalità era quella di andare a prendere il bottino pieno, poi c'è stato un momento in cui l'Udinese ne ha aproffitato."

"È chiaro che un professionista che non è venuto a fare il 'santone', è venuto ad allenare e a fare il meglio possibile. Se arrivano sconfitte è chiaro che qualcosa non è andato bene, nel secondo tempo con l'Udinese il Genoa ha sbagliato. Thiago se ne è assunto le responsabilità, non è venuto per teorizzare qualcosa di astruso ma vuole fare il meglio al Genoa. Ha tutte le caratteristiche per farlo, farà di tutto perchè ritorni il Genoa che lui ricorda quando era giocatore."