Condividi:


Elezioni regionali, Orlando (PD): "La missione è battere Toti, la partita si gioca sugli indecisi"

di Redazione

Secondo il vicesegretario del PD, ospite di Telenord, la partita per vincere le regionali si gioca sul 40% di elettori ancora indecisi

"Il centrodestra risulta in vantaggio nei sondaggi? Sono gli stessi sondaggi che danno anche un 40% di indecisi. La partita è aperta e dipenderà da chi riuscirà a portare più persone al voto: la nostra missione è battere Toti". E' netto Andrea Orlando, vicesegretario del Partito Democratico, nell'intervista di questa mattina negli studi di Telenord.

Orlando ha ripercorso le lunghe trattative tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico per replicare anche a livello reginale la coalizione "giallorossa" che governa l'Italia: "Non c'è niente che impegni un patto comune come governare insieme un paese, quindi era giusto riproporla anche sui territori". 

Il vicesegretario del PD si è soffermato anche sullo strappo a livello regionale tra la coalizione giallorossa e Italia Viva, che ora sostiene il candidato Massardo: "Quando si determina una rottura non è mai un bene. Massardo era stato proposto dai 5 Stelle, quinidi non so perché poi Italia Viva ha scelto di sostenerlo. La competizione però rimane tra Sansa e Toti".