Condividi:


Caro bollette. Truzzi (Assoutenti): "Azioni forti, alziamo la voce"

di Redazione

"Se sarà necessario daremo indicazioni affinché gli utenti si riducano da soli il costo. Dobbiamo aiutare le fasce deboli"

Luce e gas continuano ad aumentare. Come da mesi è aumentato anche il prezzo della benzina. "Dal nostro osservatorio si vede che c'è una tensione dei prezzi dell'energia - spiega a Telenord Furio Truzzi, presidente di Assoutenti -  Per la verità già da luglio era aumentato il petrolio con il conseguente rialzo del costo della benzina per via di una speculazione sui mercati internazionali. L'aumento del prezzo del grezzo si ripercuote sul gas".
Truzzi continua: "L'Italia importa milioni di metri cubi al giorno di gas e di conseguenza su tutti i prodotti energetici. Non siamo in Paese primariamente produttore di energia ne a livello individuale ne collettivo. Abbiamo rinunciato al Nucleare e abbiamo la Francia, la Slovenia e tutti quelli intorno anoi che hanno centrali nuclerari. Sul fotovoltaico noi invece potremmo avere la possibilità ma una buona parte di energia viene sprecata perchè manca la rete per farla arrivare nelle case. Manca insomma la rete infrastrutturale".

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico e del gas nel quarto trimestre 2021.  Ma cosa succederà alle fasce più deboli? Dovranno presentare dei documenti particolari? "Noi abbiamo domani un incontro con Arera per chiarire questa questione, che non ce la facciano cadere dall'alto. Non si deve obbligare la gente ad una ulteriore procedura burocarica per ottenere un livello più basso. Le fasce deboli in teoria le cosidette fasce deboli sono già  previste nella dichiarazioni dei redditi per l'energia".

Tags:

rincari bollette

Condividi: