Bucci: "Penso di ricandidarmi: abbiamo ancora molte cose da fare"

di Marco Innocenti

Il sindaco di Genova a Telenord: "Finiamo il ponte poi il ribaltamento a mare"

“Se vi dico come m’immagino la Genova post-emergenza, qualcuno mi prenderà per un pazzo sognatore: m’immagino una città estremamente competitiva”. Il sogno è di Marco Bucci, sindaco di una Genova che sta provando a ripartire nella settimana più importante della sua storia recente, dopo l’innalzamento dell’ultimo impalcato del nuovo viadotto sul Polcevera e l’avvio della fase 2. Il primo cittadino ne ha tracciato i contorni nell'intervista concessa in esclusiva alla nostra emittente. “Non ci sarà più la voglia di andare a vivere nelle metropoli – spiega Bucci - Uno penserà ‘I miei figli voglio farli vivere in una bella città sul mare, con meno inquinamento e con un’alta qualità della vita’. Tanto potrò lavorare in smart working e arrivare a Milano se necessario in meno di un’ora”.

“Il mio primo pensiero a vedere salire l’ultimo impalcato è stato ‘Purtroppo non è ancora finito’- aggiunge Bucci - Sono contento che tutti celebrino l’ultimo impalcato ma un ponte così, che non è aperto al traffico, serve a poco. Finito questo progetto, però, non avremo nemmeno il tempo di fermarci a pensare perché avremo un altro progetto molto importante per la città, come il ribaltamento a mare. Quando finalmente vedremo passare le macchine sul ponte, sarà ‘Questo l’ho fatto’. Voi avete mai fatto alpinismo? Cosa pensate quando arrivate in vetta? In genere, lassù vedi tutta un’altra serie di vette che ti mancano e dici “Io voglio andare su quella, poi su quella, poi su quell’altra”. Ma io l’ho visto anche nei miei anni di business. Non fai altro che vedere tutti gli altri risultati che dovrai raggiungere”.

E proprio guardando al futuro, Bucci allunga lo sguardo fino al 2022, quando scadrà il suo primo mandato da sindaco. “Ricandidarmi? Non ci ho ancora pensato – commenta – Molto probabilmente mi ricandiderò ma non ho fatto ancora nessun programma. Bisogna prima arrivarci, con tutto quello che sta succedendo. Ora come ora non ci ho pensato ma probabilmente mi ricandiderò perché molti progetti vanno portati in fondo”.