Alluvione a Ventimiglia, il sindaco Scullino: "Danni per almeno 50 milioni"

di Redazione

"Mai visto il fiume Roja così grosso", afferma Scullino. E sulla passerella Squarciafichi assicura: "La ricosturiremo con somma urgenza"

Ventimiglia è stata duramente colpita dall'esondazine dle fiume Roja, che ieri notte ha invaso la città. Il giorno dopo, parte la conta dei danni. "E' stato un vero disastro, ci saranno almeno 50 milioni di danni. Ho già chiesto al presidente Toti di dichiarare lo stato d'emergenza", afferma il sindaco Gaetano Scullino.

"Ormai ho i miei anni, ma il fiume così grosso non l'ho mai visto", racconta Scullino. "Il mare grosso sicuramente ha giocato un ruolo, impedendo al fiume di scaricare le sue acque". Nelle scorse ore si è parlato a lungo dell'apertura di una diga sul Roja in territorio francese, che potrebbe aver peggiorato la situazione: "Avrà influito, ma bisogna vedere se si è trattato di un'esondazione casuale o di una deliberata apertura. Stiamo verificando".

Sul crollo della passerella Squarciafichi, che collegava il centro storico con la parte nuova della città, il sindaco assicura: "E' un'infrastruttura fondamentale, la ricostruiremo con somma urgenza".