Tags:

genoa criscito spal arbitri

Genoa, Criscito: "Penalizzati dagli arbitri, meritiamo rispetto"

di Redazione

Il capitano rossoblu: "Adesso serve il cuore, ci giochiamo la vita"

Il Genoa domenica affronterà un nuovo scontro salvezza contro la Spal. Il capitano Mimmo Criscito in occasione della presentazione dell'iniziativa "Facciamo squadra per Genova" ha parlato della prossima sfida con la Spal: "La Spal è in un periodo di forma importante, ha vinto cinque delle ultime sei partite quindi sarà una partita difficile. Noi dobbiamo andare lì, cercare di fare il nostro gioco e portare punti a casa."

Che arbitro vi aspettate? "Siamo stati penalizzati tanto dagli arbitri. Siamo forse la squadra che ha avuto meno rigori in serie A e più cartellini rossi. Spero ci sia un cambiamento perchè il Genoa merita rispetto anche dagli arbitri. Poi è normale che possono sbagliare come sbagliamo noi però penso che il Genoa sia stato molto penalizzato ultimamente."

Cosa vi ha detto il mister? "È dispiaciuto come tuttra la squadra. Con il Torino abbiamo fatto un'ottima partita, hanno calciato una sola volta verso la nostra porta, abbiamo commesso un'ingenuità e l'abbiamo pagata. È un periodo un po' così, oggi torniamo a preparaci per la prossima partita importantissima."

Cosa serve in queste ultime cinque partite? "Serve cuore, abbiamo la consapevolezza di essere un'ottima squadra. Mancano cinque partite e devono essere cinque finali per noi."

Il presidente Preziosi ha deciso di confermare Prandelli, è la scelta giusta? "Quando non arrivano i riusltato è normale che il presidente pensi di cambiare allenatore. Penso che questa sia la scelta giusta perchè mancano cinque partite e il mister ci conosce molto bene. Insieme dobbiamo ceracre di uscire da questo periodo, sono sicuro che con le nostre forze ce la faremo. Dobbiamo giocare con più cattiveria e più grinta e cercare di portare a casa più punti possibile. Adesso anche un solo punto può fare lòa differenza."

Prandelli ha cambiato spesso modulo in questa stagione, può avervi un po' destabilizzato? "No, abbiamo giocatori forti e possiamo giocare a tre o a quattro. Non ci ha destabilizzato, è normale che quando si gioca con un modulo solo diventa tutto più facile però noi abbiamo giocatori in gardo di poter giocare con qualsiasi modulo.

Con la Spal torna Pandev, quanto può essere importante con la sua esperienza? "Goran diventa importantissimo, è un giocatore che gioca tra le linee e per noi un riferimento. Sono sicuro che potrà darci una mano in questa partita."

Un messaggio ai giocatori più giovani per affrontare quest'ultima parte di campionato? "Noi abbiamo già parlato tra di noi negli spogliatoi, in queste partite serve grande cuore, tutti devono capire che ci giochiamo la vita. Tutti i punti adesso sono importanti."