Sabato, 20 luglio 2019  

Tragedia a Finale Ligure, trovato cadavere in mare

L'uomo non aveva documenti, ma aveva in tasca chiavi di casa e dell'auto
2019-07-12T20:03:00+00:00

E’ mistero sull’identità dell’uomo il cui cadavere è stato recuperato oggi pomeriggio in mare al largo di Finale Ligure (Savona). Le prime segnalazioni di un corpo in mare sono arrivate alla Guardia Costiera intorno alle 15. Una motovedetta, con il supporto di carabinieri e vigili del fuoco ha provveduto a recuperare la salma e a trasportarla a Savona.  L’avvistamento è avvenuto nello specchio acqueo tra Capo Noli e Varigotti e immediata è scattata la chiamata ai soccorsi.

L’uomo, di corporatura robusta, alto circa 180 cm, indossava pantaloni e una maglietta rossa; non aveva documenti, ma con sé aveva le chiavi di una abitazione e di un’auto, che ora stanno cercando i carabinieri per risalire all’identità del morto. Per chiarire le cause della morte è stata disposta l’autopsia, ma da un primo esame esterno del corpo la morte sembra essere avvenuta questa mattina per annegamento.

TELENORD