Martedi, 20 novembre 2018  

Tav, Tria: “Prematuro quantificare gli effetti sul Pil”

"Anche il Mef sta aspettando l'esito dell'analisi costi-benefici"
2018-10-31T18:11:42+00:00

“L’analisi costi-benefici che riguarda la Tav Torino-Lione è in corso, pertanto in relazione al rischio di perdita dei finanziamenti europei per la stessa o agli impatti macroeconomici dell’intervento è prematuro approntare qualsiasi quantificazione i cui elementi sono oggetto stesso dell’analisi costi-benefici in corso”. Così il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, rispondendo al Question Time alla Camera.

“A quanto risulta – ha poi detto Tria – la sospensione della pubblicazione delle gare in attesa che venga completata l’analisi costi-benefici dell’opera è avvenuta sulla base di uno scambio di lettere tra i ministeri competenti di Italia e Francia. Al momento, il ministero dell’Economia e delle finanze non dispone di elementi informativi in merito alla data di chiusura dell’analisi costi-benefici in corso avviata dal Mit, pertanto in relazione al rischio di perdita dei finanziamenti europei o agli impatti macro dell’intervento sul PIL è prematuro fare quantificazioni”.