Martedi, 20 agosto 2019  

Sampdoria, Di Francesco e i cinesini: “Il colore nel calcio conta”

Il curioso siparietto a Temù tra il tecnico e i suoi collaboratori
2019-07-15T23:06:22+00:00

La Sampdoria prosegue il ritiro a Ponte di Legno, sin dalle prime sessioni di allenamento è emerso il perfezionismo del tecnico Eusebio Di Francesco. L’allenatore ha ripreso la squadra più volte per far capire la propria idea di gioco. Nel mirino del tecnico sono finiti anche i collaboratori, colpevoli di non far allargare i centrocampisti in fase offensiva. Durante il primo giorno di allenamento, Di Francesco ha ripetuto all’infinito: “Sono troppo stretti!”. Non è un caso che le prime due sessioni di allenamento in ritiro siano state incentrate sugli attacchi provenienti dalle fasce. La squadra sembra aver recepito i meccanismi di gioco ma ovviamente restano tanti dettagli da assimilare.

C’è poi un fatto curioso accaduto al’inizio della seconda sessione di allenamento di lunedì. I collaboratori del tecnico hanno preparato il campo con i cosiddetti cinesini. I colori scelti erano il rosso e l’arancione. Quando Di francesco ha visto quei due colori affiancati, però, non ha apprezzato. “I colori fanno la differenza, anche nel calcio”. È la frase pronunciata dall’allenatore, che ha impartito l’ordine di sostituire i cinesini arancioni con quelli bianchi per migliorare la visibilità in campo. Un fatto inedito che fa ben comprendere quanto Eusebio Di Francesco non voglia lasciare nulla al caso. Siamo solo all’inizio, ma il carattere di Di Francesco sta emergendo sempre di più.

(Foto U.C. Sampdoria – Pegaso Newsport)

TELENORD