Condividi:


Psa nel terminal Sech, Danesi: "Problemi di concorrenza? Se non ci sono stati per gli altri..."

di Pietro Roth

"Movimenteremo due milioni di container, è una bella notizia per la città"

"Dobbiamo aspettare le autorizzazioni che daranno il via libera a questa operazione. Preoccupato? Ci sono tanti altri accentramenti in Italia, non credo possano esserci problemi per noi se non ci sono stati in passato per altri". Così Gilberto Danesi, managing director di Psa in Italia, commenta l'ingresso del gruppo terminalistico di Singapore nella maggioranza del terminal Sech. Un'operazione che porterebbe la nuova realtà a movimentare complessivamente, all'interno del porto di Genova, circa due milioni di container. Per questo adesso i fari sono accesi su quelle che saranno le determinazioni in merito delle authority competenti, a partire dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale.

"Credo che questa sia una buona notizia per la città - ha aggiunto Danesi - Una risposta a Msc che si è insediata a calata Bettolo? No, questo è un progetto antecedente. Dieci anni fa avevamo già un agreement finanziario con il Sech, calata Bettolo non c'entra, è qualcosa di più recente".

Condividi: