Giovedi, 27 giugno 2019  

Piaggio Aero, pronta la cassa integrazione per altri 474 lavoratori

Vella (Fim Cisl): "Un bel 'capolavoro' frutto dell'attendismo del governo"
2019-04-16T08:41:22+00:00

Saranno 504 i lavoratori di Piaggio Aero che dal prossimo 2 maggio finiranno in cassa integrazione. E’ quanto è emerso dall’incontro fra le rappresentanze sindacali e l’azienda tenutosi oggi negli uffici dell’Unione Industriali di Savona per definire l’accordo che dovrà essere ratificato mercoledì 17 al Ministero del Lavoro. Ai 30 lavoratori già in cassa integrazione, quindi, se ne aggiungeranno altri 474 che, a rotazione, saranno a zero ore.

Ma la procedura generale riguarderà tutti i 1027 lavoratori anche se, per i primi tre mesi, saranno come detto “solo” 474 quelli per i quali scatterà la Cassa, con ben 156 posizioni a zero ore che saranno coperte da tutti i lavoratori a rotazione. Dei 474 lavoratori interessati, 22 sono di Genova e 452 di Villanova d’Albenga, tutti appartenenti ai reparti Velivoli, direzione tecnica e staff. I soli reparti ad essere risparmiati sono quelli Motori e Customer Service.

“I cinque mesi di attendismo e sottovalutazione da parte del Governo – ha detto Alessandro Vella, segretario di Fim Cisl Liguria – hanno causato un primo capolavoro che ci aspettavamo e per il quale avevamo già messo in guarda le istituzioni”. I sindacati, almeno per ora, non hanno firmato l’accordo sulla cassa integrazione ma lo faremo solo dopo l’incontro del prossimo 24 aprile, “una volta che avremo un quadro più chiaro sul piano industriale – ha aggiunto Vella – con la certezza dei finanziamenti e le conferme sull’anticipo di cassa che ad oggi non è previsto. Un fatto gravissimo, specie per chi è a zero ore. Anche per questo stiamo studiando forme di sostegno ai lavoratori. Adesso è tutto in mano al governo che attraversa una fase di confusione politica”.

TELENORD