Lunedi, 21 gennaio 2019  

Pallanuoto, Pro Recco Campione d’inverno. Bogliasco, ko che fa male

La squadra di Rudic batte il Quinto, prezioso pari del Savona in Campania
2019-01-13T17:21:44+00:00

Nell’ultima giornata del girone di andata della serie A1 di pallanuoto la Pro Recco si laurea Campione d’Inverno, battendo nel derby ligure l’Iren Genova Quinto 14-5. Ko pesantissimo in chiave classifica del Bogliasco Bene in casa del Catania, pareggio al cardiopalma per il Savona a Napoli.

IL DERBY E’ BIANCOAZZURRO La Pro Recco non deve faticare più di tanto a Sori per avere la meglio sull’Iren Genova Quinto, battuto 14-5. I recchellini continuano il testa a testa in vetta alla classifica con il Brescia, mentre i biancorossi incassano un ko in qualche modo preventivato al termine di un girone di andata da incorniciare. La Pro Recco parte concentrata e a metà gara conduce già sul 7-1, trascinata dalla tripletta di Aicardi e dalla doppietta di Echenique. Il centroboa savonese va a segno altre due volte nel terzo tempo (che si chiude 11-2), mentre Bijac nel giorno del suo compleanno subisce il secondo gol di giornata ad un soffio dalla sirena dopo oltre 20 minuti di imbattibilità. Ultimo tempo con girandola tra i pali in entrambe le formazioni e gol di Di Fulvio, a segno da 39 partite consecutive in campionato; Pro Recco e Quinto non si fanno male negli otto minuti conclusivi (3-3) e il sipario cala sul 14-5 con pokerissimo di Aicardi. “Quando giochi con squadre di questo valore diventa tutto difficile – dice il tecnico dell’Iren Quinto Gabriele Luccianti – Sono giocatori incredibili, fantastici, capaci di sovrastarti a livello fisico. Ci siamo difesi bene, abbiamo avuto un buono spirito e un buon approccio alla gara e alla fine è venuta fuori una buona prestazione. Ora sotto con le prossime cinque-sei gare che per noi saranno fondamentale. Ai ragazzi lo dico sempre: ventuno punti sono un ottimo bottino, siamo andati al di là delle più rosee previsioni, ma noi dobbiamo pensare come se invece fossimo ancora fermi a quota zero e quelli in palio a Trieste sabato prossimo siano i primi tre punti da prendere”.

BOGLIASCO, KO PESANTE Pericoloso passo indietro del Bogliasco Bene che dopo aver trovato sette giorni fa la prima vittoria stagionale, nell’ultimo turno del girone d’andata di Serie A1 cade nuovamente in trasferta in casa del Catania. Lo scontro diretto in zona salvezza se lo aggiudicano nettamente gli etnei, dimostrandosi più concentrati e determinati dei liguri. Per i ragazzi di Daniele Magalotti una sconfitta pesante sia nel punteggio, 15-9, che per le ripercussioni che porta alla classifica, con la zona speranza adesso lontana sei punti. “Non possiamo salvare nulla da questa gara – commenta amaro coach Daniele Magalotti – Era una sfida verità che poteva permetterci di riaprire il nostro campionato contando da qui in avanti solo sulle nostre forze ma l’abbiamo fallita in pieno. Davanti abbiamo sbagliato diversi gol facili e dietro ci siamo sciolti troppo presto. Errori banali che nulla centrano con la pallanuoto. Rispetto a sabato scorso oggi sembravano davvero un’altra squadra. Ma non possiamo sempre giocare a Bogliasco e prima o poi dobbiamo capirlo. La classifica è bruttissima ma è inutile guardarla adesso. Comunque non dobbiamo mollare. Abbiamo ancora tutto il girone di ritorno per provare a rialzarci”.

SAVONA, PARI PREZIOSO Pareggio al cardiopalma per la Rari Nantes Savona a Casoria, in casa del Circolo Canottieri Napoli. Fra le due squadre un botta e risposta costante in una partita davvero tesa e combattuta. Nell’ultimo quarto i padroni di casa sembrano avere qualcosa in più e infatti sono vicinissimi ai tre punti, ma all’ultimo secondo di gioco è un gol di Milakovic a siglare il definitivo 7-7 che regala un punto e un po’ di fiducia alla squadra di Alberto Angelini, sempre in zona play out.

TELENORD

Post Correlati