Condividi:


Manca il sangue, donatori liguri sempre più vecchi

di Eva Perasso

L'appello del direttore del Centro trasfusionale del Gaslini: "Donate regolarmente"

"Il sangue è una risorsa imprescindibile, ma è diventato un problema non solo in Liguria ma in tutta Italia", così racconta Gino Tripodi, direttore del Centro Trasfusionale dell'ospedale pediatrico Gaslini, alle telecamere di Telenord e Salute88. Il primo problema sono i donatori, che nella nostra regione sono sempre più anziani e con scarso ricambio generazionale: "C'è una mancata sostituzione del parco dei donatori: invecchiano e abbiamo sempre meno giovani che donano", continua Tripodi.

Di sangue però c'è sempre più bisogno: "Aumenta la complessità delle cure e aumentano i pazienti per cui sono necessari grandi quantitativi di sangue, per esempio per chi subisce un trapianto o chi supera interventi complessi".

Spesso ci sono appelli che girano in Rete, quanto sono veri? "Agli appelli isolati e strappalacrime spesso è meglio non dare retta. Gli appelli da seguire sono quelli istituzionali, ma è bene ricordare che è necessario donare regolarmente, perché c'è sempre bisogno di sangue".