Condividi:


La tv in cella si spegne a mezzanotte, rivolta nel carcere di Sanremo

di Fabio Canessa

Scatta la nuova circolare, i detenuti lanciano bombolette di gas per protesta

Circa 270 detenuti del carcere di Valle Armea, a Sanremo, hanno protestato per circa tre ore, a partire dalla mezzanotte scorsa, contro la nuova circolare del Dipartimento che vieta l'accensione del televisore, dopo le 24. Per far calmare i detenuti sono intervenute tutte le unità di polizia penitenziaria, anche quelle fuori servizio, una cinquantina di agenti in totale.

I detenuti hanno gridato, lanciato bombolette di gas e sbattuto le stoviglie contro le grate delle celle. "Solo grazie all'intervento del personale, si è riusciti a gestire la protesta - segnala Fabio Pagani, segretario regionale UilPa Polizia Penitenziaria - e a mantenere l'istituto in sicurezza".