Condividi:


La mastoplastica additiva: tutti i passaggi di un percorso, dalla prima visita all'intervento

di Eva Perasso

Intervista al chirurgo plastico estetico Tiziana Lazzari

Quali sono i casi in cui è possibile affrontare una mastoplastica additiva? L'intervento chirurgico per aumentare il volume del seno è indicato nel caso di mammelle piccole dal volume ridotto, un seno pendulo come conseguenza dell'allattamento, il caso di seni asimmetrici tra loro oppure quando forma e volume delle mammelle non corrispondono alle aspettative della donna.

L'intervento prevede l'impianto di protesi di silicone, rotonde o anatomiche a seconda dei casi e della valutazione del chirurgo in accordo con la paziente. La protesi viene posizionata a livello sottomuscolare o sottoghiandolare, esiste poi una tecnica chiamata "dual plane" in cui le due tecniche si mixano.

Ne abbiamo parlato a SaluteSanità con Tiziana Lazzari, dermatologo e chirurgo plastico estetico, che ci ha spiegato quanto sia importante la prima visita e l'instaurarsi di un rapporto di fiducia tra medico e paziente.