Mercoledi, 26 giugno 2019  

Incidente mortale Staglieno, l’automobilista indagata per omicidio stradale

Sequestrato il telefonino della donna: ma la dinamica è ancora un mistero
2019-06-13T19:43:57+00:00

E’ stata indagata per omicidio stradale e lesioni gravi la donna di 61 anni che era alla guida della Opel Corsa ieri sera coinvolta nell’incidente di Staglieno con un maxi scooter Honda 700 condotto da un uomo di 47 anni, che ha perso la vita, e la moglie, che è invece in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Martino.
Gli agenti della polizia locale della sezione infortunistica che conducono le indagini coordinate dal pm Paola Calleri hanno sequestrato il telefonino della donna e della vittima per verificare se li stavano usando poco prima dell’incidente.

Le indagini per ora non sono riuscite ad accertare l’esatta dinamica del sinistro: una delle ipotesi è che la moto possa avere svoltato all’improvviso per imboccare la svolta verso l’autostrada, perché da lì la coppia avrebbe potuto, in linea teorica, raggiungere via delle Ginestre, dove abitano con un figlio di dieci anni.

Di certo c’è che il maxi scooter si è schiantato contro il guardrail e la vettura si è ribaltata. Gli agenti acquisiranno anche la testimonianza di un cittadino che nel commentare la notizia sul profilo di Fb di Telenord ha detto di avere assistito all’incidente. Saranno inoltre visionate le immagini delle telecamere della zona.

La vittima dell’incidente, Giampiero Fidani, impiegato, nello schianto è morto sul colpo, mentre la moglie, Chiara Tazzioli, 45 anni, arrivata in ospedale in gravissime condizioni: nella notte è stata sottoposta ad un lungo intervento chirurgico, ma le sue condizioni rimangono disperate.

TELENORD