Venerdi, 14 dicembre 2018  

Incendio all’Autorità Portuale di Savona, si valuta il trasferimento

Signorini: "Vedere i dipendenti in strada mi ha fatto male"
2018-10-24T17:31:11+00:00

“Non appena ci sarà un raffreddamento della struttura e i vigili del fuoco potranno fare un sopralluogo, parleranno con il magistrato e si accerteranno le cause dell’incendio. In quel momento valuteremo se intervenire sull’edificio oppure optare per un trasferimento“. Paolo Emilio Signorini, presidente dell’Autorità di sistema portuale del mar Ligure occidentale fa il punto sull’incendio che ieri ha distrutto parte della nuova sede savonese dell’authority.

“Anche dal punto di vista simbolico – ha detto Signorini – è stata una cosa che mi ha addolorato. Vedere i dipendenti in strada mi ha colpito anche se fortunatamente nessuno si è fatto male“. Signorini conferma che il porto non ha avuto interruzione di attività: “Abbiamo riaperto i varchi dopo quattro ore. Grazie alla collaborazione fortissima con le Dogane e la Guardia di finanza assicureremo l’operatività dello scalo in questi primissimi giorni. I dipendenti continueranno a stare a Savona dove abbiamo ancora i locali della vecchia sede”. Buone notizie anche sul fronte dei documenti. “Abbiamo una facility di backup – spiega Signorini -. I dati sui traffici sono conservati in un server distante dall’edificio”.

TELENORD

Post Correlati