Condividi:


Genova, un cuore tricolore nella Radura della Memoria per ricordare le vittime del Morandi

di Alessandro Bacci

Ci sono voluti 26mila metri di filo e 1.200 ore del lavoro di 14 donne per realizzare l'opera interamente in lana

Un grande cuore tricolore per ricordare le vittime della tragedia del Ponte Morandi. Si chiama ‘cuore solidale per la cura della vita’, è in lana interamente lavorata all’uncinetto e misura circa 20 metri quadrati.

Ci sono voluti 26mila metri di filo e 1.200 ore del lavoro di 14 donne per realizzare il cuore, che farà tappa per alcune settimane nella Radura della Memoria, prima di proseguire il suo viaggio in altri luoghi in cui si sono verificati eventi drammatici.

Il ‘cuore solidale’ è un omaggio alla città che arriva da De Leo Fund (www.deleofund.org), un’associazione onlus di Padova nata nel 2007 per creare un luogo dove le persone con un’esperienza di lutto traumatico potessero trovare aiuto, supporto psicologico e condivisione.