Venerdi, 17 agosto 2018 ore 19:20

“È necessario che il Governo istituisca un fondo mirato a sostegno delle vittime dell’amianto”

Lo dichiara Antonio Apa Segretario Generale Uilm Genova
2018-05-15T16:17:58+00:00By |

“In questa vacatio “della funzione politica” si avverte la mancanza di coerenti scelte dell’azione industriale. Quando vengono a mancare investimenti pubblici e privati a sostegno della manifattura e infrastrutture materiali e immateriali, occorre un valido sostegno economico a favore di grandi, medie e piccole imprese, mai come in questo momento. In particolare, penso alla vicenda relativa alle vittime dell’amianto, che la legislazione vigente impone con risarcimento alle aziende che hanno ereditato il rapporto di lavoro di altre società, pur in presenza del fatto che le stesse aziende versino i contributi all’Inail. Bene, in questo contesto, è necessario che il legislatore colmi il divario esistente tra le vittime risarcite. In fattispecie penso a vicende che hanno coinvolto aziende quali Fincantieri, Ansaldo, Leonardo, Olivetti etc e allo stesso tempo mi preme evidenziare gli innumerevoli casi di imprese che chiudono e pur in presenza di accertamenti dell’amianto e di cause vinte gli eredi non vengono assolutamente risarciti. In questo modo si creano disparità tra lavoratori che vengono tutelati e chi no, per questo è necessario, così come è presente in altri paesi, che l’Esecutivo vari un provvedimento organico a sostegno delle vittime dell’amianto per mettere fine a queste ingiuste disparità”. Lo ha dichiarato Antonio Apa, segretario generale Uilm Genova. 

TORNA A TRANSPORT


Ponte Morandi, Federagenti: “Il porto è operativo”

Duci: "Impegno di tutti per trovare le migliori soluzioni"

Il porto di Genova sarà in grado di soddisfare pienamente e regolarmente la domanda di servizi sia legata al traffico internazionale delle merci sia relativa ai passeggeri, sia su navi da crociera che su ferries. A fornire questa indicazione, smentendo i rumours conseguenti il drammatico crollo del viadotto [...]

Ponte Morandi, Marcucci (Confetra): “Conseguenze disastrose per la logistica”

"Il porto di Genova snodo fondamentale, pronti a fare la nostra parte"

"Al dolore associamo la nostra piena disponibilità a collaborare, come già sta avvenendo localmente, anche su scala nazionale ad una apposita Unità di Crisi che siamo certi il Governo vorrà promuovere per affrontare le incalcolabili conseguenze trasportistiche, economiche e logistiche, che questa sciagura comporta e comporterà nei prossimi [...]

Ponte Morandi, Signorini: “Così il porto continuerà a lavorare”

"Differenziazione dei traffici e uso della viabilità interna allo scalo"

Il presidente dell'Autorità di Sistema del Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, sta mettendo a punto un piano di viabilità e nuove regole per evitare la paralisi dei traffici del porto di Genova dopo il crollo del ponte Morandi sulla A10: "Dopo un sopralluogo con il sindaco Bucci [...]

Ponte Morandi, Spinelli: “Giusto revocare le concessioni autostradali”

"Sul viadotto solo lavoretti, serviva un intervento strutturale"

Aldo Spinelli, terminalista presidente di Spinelli Group con sede a Genova, è d'accordo con l'iniziativa del governo di revocare le concessioni autostradali dopo il crollo del ponte Morandi sulla A10. "Si sono arricchiti facendo i miliardi, giusto revocare tutte le concessioni autostradali - dice Spinelli - Sarebbe bastato [...]

Ponte Morandi, Merlo (Federlogistica): “Problema per tutta l’Italia”

"Già prima situazione difficile, ora bisogna recuperare in fretta"

Dopo il crollo di ponte Morandi sul tratto genovese dell'autostrada A10, sono tanti i timori di Federlogistica per gli spostamenti dei mezzi pesanti e quindi delle merci soprattutto all'interno del territorio comunale. "Abbiamo molte preoccupazioni per il traffico logistico italiano e non solo genovese - dice il presidente [...]