Sabato, 20 aprile 2019  

Bombardier, lavoratori di Vado in sciopero per la cessione di ingegneria

Presidio davanti alla sede dell'azienda e manifestazione lungo le vie di Savona
2019-04-09T15:54:00+00:00

Ancora preoccupazioni per il lavoro in Liguria. Dopo le proteste di ieri dei lavoratori di Piaggio Aero, oggi sono state proclamate 10 ore di sciopero, fino alle 17, dai lavoratori della Bombardier, che produce treni, con un picchetto per impedire l’accesso alla fabbrica e un corteo che ha attraversato l’Aurelia. La protesta è stata messa in atto allo stabilimento di Vado Ligure (Savona) contro la volontà della multinazionale di procedere alla cessione della funzione di ingegneria propedeutica alla produzione.

Quella arrivata ieri “è una notizia molto negativa – spiegano i sindacati – perchè le operazioni di cessione di parte delle attività presenti a Vado, attraverso quello che giudichiamo essere un vero e proprio spacchettamento, indeboliscono. Il rischio è che a Bombardier interessi sempre meno investire su Vado”. I lavoratori minacciano di occupare la rotonda davanti al casello autostradale di Savona, il prossimo 19 aprile, se non arriverà la data per una convocazione al Mise. ieri è stato spiegato che verrà aperta una specifica procedura con l’obiettivo di cedere l’attività di ingegneria e i circa 50 lavoratori in essa occupati a una azienda che fornisce servizi analoghi. C’è preoccupazione per i 530 lavoratori diretti e i molti dell’indotto.

TELENORD