Lunedi, 21 gennaio 2019  

Banca Carige, incontro Malacalza-Bce con tre avvocati

Dopo lo stop all'aumento di capitale il titolo ha ritoccato i minimi storici
2018-12-28T12:28:41+00:00

E’ durato circa un’ora e mezza l’incontro in Bce di Mattia Malacalza, ad di Malacalza Investimenti e del fratello Davide accompagnati – da quanto si è appreso – dall’avvocato Paolo Ghiglione, che all’ultima assemblea ha annunciato e spiegato i motivi dell’astensione che ha bloccato l’aumento di capitale, e da altri due legali, Andrea D’Angelo e Luca Purpura.

Quest’ultimo aveva dato voce nell’assemblea dello scorso marzo alle critiche della famiglia guidata da Vittorio Malacalza, maggiore azionista della banca genovese, sulle modalità della ricapitalizzazione mandata in porto dall’ad di allora, Paolo Fiorentino.

La controparte nel confronto, partito dalla stop all’aumento da 400 milioni e alle prospettive del bond sottoscritto per 320 milioni dal sistema bancario, è stato Ramon Quintana, direttore generale della divisione della Bce incaricata della vigilanza di Carige, insieme al suo staff.

Carige aveva perso il 18,7% nel primo giorno di contrattazioni dopo lo stop all’aumento di capitale. Il titolo, a 0,0013 euro, ha ritoccato i minimi storici.

TELENORD

Post Correlati