Cinque intossicati dal monossido di carbonio

Una famiglia sudamericana, padre, madre e tre figli, è stata soccorsa la scorsa notte in un’abitazione a Sampierdarena per un’intossicazione da monossido di carbonico. L’allarme è scattato alle 3, quando il capofamiglia si è svegliato avvertendo un malessere. L’uomo, dopo aver constatato che anche gli altri familiari avvertivano gli stessi sintomi ha chiesto l’intervento del 118.
Nell’abitazione sono arrivati i militi del pubblica assistenza di zona e il medico di turno che ipotizzando un’intossicazione da monossido di carbonio hanno disposto il trasferimento dei cinque in codice rosso all’ospedale San Martino dove sono stati ricoverati e sottoposti a trattamento in camera iperbarica. Le condizioni dei cinque non destano preoccupazione. Gli accertamenti nell’abitazione sono stati svolti dai vigili del fuoco che hanno posto sotto sequestro la calderina.