Prendere a calci un cucciolo può costare 3 mesi di reclusione

Alcuni agenti della Polfer lo avevano colto sul fatto mentre prendeva a calci un cucciolo di meticcio alla stazione di Firenze Santa Maria Novella. Un increbibile gesto di violenza compiuto sotto gli occhi di tanti viaggiatori che è costato a un 53enne una condanna in primo grado a 3 mesi di reclusione, con la confisca del cane – oggi adulto – e il pagamento delle spese processuali. L’Enpa, che…

Continua la lettura su Città della Spezia