Genoa e Samp: “Il Ferraris vale 7 milioni”. Pronta la lettera di intenti per acquistare lo stadio

Emergono nuovi particolari sull’incontro avvenuto stamane a Palazzo Tursi tra i rappresentanti di Genoa e Sampdoria (Zarbano e Romei), il sindaco di Genova Bucci, l’assessore al Bilancio Picciocchi, il consigliere delegato allo Sport del Comune Anzalone e il presidente della società “Luigi Ferraris srl” Beppe Costa.

 

Le due società hanno presentato, congiuntamente, una perizia di parte (molto ben elaborata) che stima il valore dello stadio “Ferraris” attorno ai 7 milioni di euro. All’inizio della prossima settimana Genoa e Sampdoria presenteranno al Comune una lettera di intenti per l’acquisto dello stadio di Marassi.

Dopodiché l’Agenzia del Demanio pubblico procederà ad una ulteriore perizia, successivamente alla quale Palazzo Tursi potrà avviare le procedure per il bando pubblico di messa in vendita dell’immobile.

 

I tempi dovrebbero essere piuttosto rapidi. Il Comune vuole liberarsi dello stadio, Genoa e Sampdoria sono disposte ad investire circa 35 milioni di euro per i lavori di adeguamento e sviluppo dell’impianto ma solo dopo essere entrati in possesso della piena titolarità (m.m).