Rapinata e gettata a terra, giovane donna salvata dai boy scout

Domenica pomeriggio una donna di 30 anni è stata scippata, trascinata fuori da un autobus e scaraventata a terra da un ragazzo di appena 18 anni.

Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, avrebbe cercato di portare via alla donna il suo smartphone mentre si trovavano su un autobus a Pegli, all’incirca all’altezza di Villa Durazzo Pallavicini. A causa della resistenza opposta dalla donna, il ragazzo l’avrebbe trascinata fuori dal mezzo e successivamente buttata a terra. Mentre fuggiva con il cellulare in mano, però, un gruppo di scout ha notato la scena ed è subito accorso in aiuto della donna. Nel frattempo, il capo scout ha rincorso l’aggressore e lo ha immobilizzato fino all’arrivo dei soccorsi, riuscendo anche a recuperare la refurtiva. Al momento il giovane si trova in carcere in attesa del processo, mentre la donna se l’è cavata con uno spavento e qualche livido.