Mioglia, pozzi prosciugati e casse comunali vuote: la città chiede aiuto alla Regione

I 500 abitanti del Comune di Mioglia (Savona) rischiano di rimanere senza acqua potabile da un giorno all’altro perché da circa 10 giorni uno dei due pozzi che alimentano la rete idrica si è esaurito e l’unico ancora attivo è prossimo a esaurirsi a sua volta.

“E’ un’emergenza gravissima, una volta esauriti entrambi i pozzi l’intera rete rimarrà all’asciutto – ha detto il sindaco Simone Doglio – Le ultime nevicate non hanno ancora sortito effetto e nessuno può stabilire quanto tempo ci vorrà prima che la falda, situata a circa 100 metri di profondità, sia di nuovo in grado di alimentare la rete idrica”. Il primo cittadino ha chiesto un incontro urgente con il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.