Il premio Polis a Giuseppe Zampini

“Manager di profonda preparazione tecnica e di grandi capacità amministrative e imprenditoriali, ha dimostrato in tutti gli incarichi di grande profilo che ha ricoperto, profondità, acume ed equilibrio nelle scelte decisionali e strategiche”

Queste sono solo una parte delle motivazioni che hanno indotto la giuria del  Premio Polis “Impegno e Solidarietà” ad insignire dell’ambito riconoscimento Giuseppe Zampini ai vertici di Ansaldo Energia,  Confindustria Genova e recentemente vicepresidente dell’ospedale Galliera.

La giuria del premio, giunto alla XIX^ edizione, ha dovuto fare a meno dell’apporto dell’indimenticabile presidente Gianni Carbone scomparso il 2 gennaio scorso, anche per onorarne la memoria ha lavorato con scrupolo e precisione come era suo costume.

La consegna dell’artistica caravella in filigrana è prevista nella serata di  domenica  26  novembre nel corso di una cena, presso il ristorante “Manuelina” di Recco, alla quale prenderanno parte circa 150 invitati, tra i quali è annunciata la presenza del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

Un altro nome illustre si aggiunge così alle molte personalità che già si sono aggiudicate il premio, frutto della volontà e della fantasia del suo fondatore e “patron”, Gian Carlo Mai.

Tra i premiati delle scorse edizioni: Ornella Barra, Francesco Berti Riboli, il cardinale Angelo Bagnasco, Paolo Messina, Vittorio Malacalza, Beppe Costa, Antonio Ricci, Tonino Gozzi, Giuseppe Bono, Aldo Spinelli  e tanti altri che hanno contribuito a tenere alto nel mondo il nome della Liguria.