Orlando: “La mafia è anche in Liguria”

Il ministro della Giustizia, lo spezzino Andrea Orlando, a Sarzana per partecipare all’apertura di una casa famiglia all’interno di un immobile confiscato alla mafia ha parlato senza mezze misure di come l’organizzazione criminale abbia ormai messo radici anche in Liguria. “La mafia – le parole del Guardasigilli – è radicata anche in Liguria, solo nel Levante abbiamo un Comune che è stato sciolto per questo motivi e sono presenti anche infiltrazione della ‘ndrangheta. Non dobbiamo autorizzare alcun negazionismo su questo tema: in primavera chiesi che la commissione antimafia si occupasse anche del Ponente della Liguria, e ricevetti le critiche di molte forze politiche perché secondo loro in quel modo si sarebbe compromessa la stagione turistica, come se questo fosse un motivo di attrazione”. Sulla morte di Totò Riina, deceduto dopo 25 anni di carcerazione al 41bis, Orlando è molto chiaro: “Lo strumento del carcere duro resta importantissimo perché evita qualsiasi contatto tra il criminale e l’organizzazione esterna”.