Quando una discussione degenera e finisce con una testata in faccia

Pomeriggio freddo e, per così dire, soporifero quello di ieri in una Spezia che si accinge ad abituarsi al clima pre-invernale, prima dell’arrivo della stagione meno congegnale. Ebbene ieri a “riscaldare” gli animi, ci ha pensato un giovane centramericano, entrato in un bar della centralissima Via Chiodo, gridando con il telefono all’orecchio. All’invito rivoltogli dal titolare di abbassare…

Continua la lettura su Città della Spezia