Video Ecco la classifica dei porti italiani

Il ranking dei porti italiani a un anno dalla riforma voluta dal ministro Graziano Delrio è stato presentato dal consorzio Marte, gruppo di studio dell’università Parthenope di Napoli. Il lavoro è stato presentato a un convegno a Villa Doria d’Angri dal presidente di Marte, Marco Ferretti, docente all’Università Parthenope, con i presidenti di quattro Autorità di Sistema: Pietro Spirito, Andrea Annunziata, Paolo Emilio Signorini e Pasqualino Monti, insieme all’assessore regionale all’Innovazione, Valeria Fascione, all’amministratore unico Ram Spa, Ennio Cascetta, al presidente di Confitarma, Mario Mattioli ed a Guido Grimaldi di Grimaldi Group.

I punti presi in esame sono diversi, e tante le classifiche relative. Se prendiamo in eseme l’indice di competitività, cioè il parametro che forse meglio identifica la performance dei porti, Venezia si classifica al primo posto, seguita da Genova-Savona, Civitavecchia, Trieste e Ravenna.

Al di la delle singole posizioni, per gli addetti ai lavori quello elaborato dal consorzio Marte è un utile strumento per valutare in quali aree gli scali italiani devono ancora migliorare.