Il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano nuovamente vittima di minacce

Il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano torna ad essere vittima di pesanti minacce anonime.

Dopo aver ricevuto due lettere minatorie il 26 maggio e il 25 novembre, al primo cittadino della zona intemelia è stato recapitato lo scorso 2 novembre un terzo messaggio contenente minacce di morte, rivolte sia a lui che ai suoi familiari. L’origine di questi avvenimenti incresciosi è da ricondurre al delicato clima che si è creato in città e nella zona per la gestione dell’emergenza migranti; non va dimenticato, inoltre, che già il 31 agosto 2016 era stato recapitato al Comune di Ventimiglia anche un pacco contenente 4 libri relativi alla pulizia etnica.

La tensione è alta e la questione sempre più delicata: la polizia continua a indagare, ma finora non si è ancora arrivati a nulla di davvero concreto. Al momento il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che fa riferimento al prefetto d’Imperia ha disposto che il primo cittadino intemelio venga sottoposto a “vigilanza riservata”.