L’ora di Grasso, il Pd e il Gruppo Misto. “La Puntina” entra negli atti ufficiali e innova il diritto parlamentare

Ufficialmente, la notizia è scritta nell’allegato B al resoconto stenografico della seduta di martedì pomeriggio a Palazzo Madama, l’ultima prima della sosta di quindici giorni.

Ufficialmente, è assolutamente neutra: “A partire dalle ore 18,27 del 26 ottobre 2017, il senatore Pietro Grasso cessa di far parte del Gruppo parlamentare Partito Democratico e a partire dalle ore 18,28 della stessa data entra a far parte del Gruppo Misto.”

Ma, in realtà, questa frasettina assolutamente neutra sancisce l’ingresso ufficiale delle nostre “Puntine” del sito di Telenord negli atti del Senato della Repubblica.

Infatti, nei giorni scorsi avevamo segnalato il dato inoppugnabile della mancata ufficializzazione del passaggio di Grasso al Misto e dell’addio al Pd, di cui tutto il circo politico-mediatico parlava abbondantemente da giorni.

Ora, finalmente, come avevamo facilmente previsto, arriva anche la conferma ufficiale.

Tutto giusto, tutto corretto, tutto legittimo, tutto a norma di regolamenti e leggi.

Ma con tanto di novità nella prassi parlamentare.

Infatti, caso rarissimo, se non unico, il cambiamento di gruppo del presidente Grasso viene annunciato addirittura con ora e minuti dell’avvenuto passaggio.

Cosa non avvenuta per le altre centinaia di passaggi di gruppo della legislatura e nemmeno per gli altri due passaggi di gruppo della giornata:  Giovanni Piccoli dal Misto a Forza Italia e Roberto Calderoli dalla Lega al Misto (tema a cui dedicheremo un ulteriore approfondimento, anche con i risvolti genovesi).

Insomma, è davvero il caso di dire che, in Senato, è l’ora di Grasso.

Massimiliano Lussana