Osti: “Se l’Atletico si interessa a Torreira, ci fa piacere. Ma a gennaio non si muove nessuno”

Il direttore sportivo della Sampdoria, Carlo Osti, ha parlato in esclusiva a Telenord della stagione e degli obiettivi della squadra.

«Un anno di lavoro di Marco Giampaolo si vede concretamente. Ha modificato l’aspetto tecnico partendo con il 442 e ha studiato Del Neri non solo nella fase difensiva ma anche nella fase di costruzione della manovra e nella fase offensiva. Poi è passato a giocare a tre a centrocampo e questo cambiamento l’ha portato ad avere ottimi risultati. Inoltre è riuscito nel tempo a creare un grande affiatamento con il suo staff tecnico, di primo livello. È un allenatore che si sta consacrando a certi livelli e sono contento per lui perchè lo merita. Lo scorso anno Praet ha avuto magari qualche difficoltà di inserimento perchè veniva da un calcio diverso, quest’anno sta dimostrando il suo grande talento. Probabilmente non era perfettamente convinto all’inizio del nuovo ruolo che Giampaolo gli ha affidato però i fatti stanno dimostrando che aveva ragione. Tutto questo ha portato ad avere un Praet sontuoso. Abbiamo detto che questo gruppo non verrà toccato fino a giugno poi si vedrà. Torreira è un grandissimo giocatore e farà parlare di sè in futuro. Gli obiettivi non vanno sbandierati ma vanno raggiunti, come le vittorie».