«Siamo stanchi di essere sfruttati»: Gli studenti scioperano a Matteotti

Erano circa un migliaio gli studenti che si sono dati appuntamento questa mattina alle 09.00 in piazza Matteotti per protestare contro la riforma dell’alternanza scuola-lavoro.

Presidio – Gli alunni sono scesi per via San Lorenzo, hanno fatto il giro di San Giorgio e poi sono tornati in piazza Matteotti dove si sono fermati per il presidio. Tanto lo stupore da parte degli organizzatori per il gran numero di ragazzi che si sono presentati oggi.

Motivazioni “Questa manifestazione nasce dalla volontà del nostro movimento studentesco di far capire cosa non va nell’attuale alternanza scuola-lavoro. L’obiettivo è quello di poter coinvolgere un maggior numero di studenti possibili – racconta Giorgio Caridà, membro del Vad del Deledda – Siamo stati mossi da un grande senso di solidarietà nei confronti di tutti coloro che sono costretti a svolgere attività in aziende come l’Ilva, dove l’inquinamento ambientale è molto forte”.

Sfruttamento “Siamo contro lo sfruttamento di noi studenti, molte aziende hanno licenziato i propri dipendenti sapendo di poter sfruttare a gratis i ragazzi provenienti dai licei. Noi liceali non siamo retribuiti per l’attività che facciamo che ci sottrae inoltre una gran parte del nostro tempo che dovremmo dedicare allo studio”

Statuto Durante il presidio gli studenti dell’Uds e del Vad si sono occupati di far girare un foglio di quattro pagine. “Stiamo facendo girare uno statuto dei diritti e doveri delle studentesse e degli studenti in alternanza scuola-lavoro – spiega Giorgio – Visto che il ministero non ci sta ascoltando, e non capisce quali sono le nostre reali esigenze, noi vogliamo che questo statuto venga proposto anche a ogni preside dei licei per far capire come dovrebbe funzionare il progetto: come ad esempio la presenza di tutor, niente alternanza e sopratutto – conclude – basta sfruttamento”.

Alla manifestazione erano presenti ragazzi di vari licei genovesi tra cui: Montale, Colombo classico (un intera classe si è presentata al presidio), Leonardo, Klee-Barabino, Deledda e tanti altri…