Orsi vince i Giochi Europei Paralimpici Giovanili

Grande avvio per l’Italia ai Giochi Europei Paralimpici Giovanili in programma a Genova e Savona. La prima giornata si conclude con la conquista di ben 25 medaglie e con la grande gioia del Comitato Organizzatore, presieduto da Dario Della Gatta, in particolar modo per l’affermazione dell’albisolese Matteo Orsi (Tennistavolo Savona), premiato ieri sera dall’assessore regionale allo sport Ilaria Cavo dopo la vittoria, in finale nel singolare di Tennistavolo, sul quotatissimo slovacco Boris Travnicek. “È un grande esempio per tutti e un grande sprone per gli altri liguri in gara. Noi tifiamo per tutti ma sapere che questa medaglia d’oro è andata alla Liguria ci riempie di gioia” ha dichiarato l’assessore Cavo al termine della premiazione.

Matteo sarà nuovamente in gara in mattinata nel doppio e la Liguria sportiva potrà sostenere, sempre al padiglione B “Jean Nouvelle” della Fiera di Genova, Asia Giordano (Marassi Judo), in gara sui tatami del Judo a partire dalle 10:30. Nel pomeriggio, alla piscina “I Delfini” di Pra’, Andrea Azzarito (Nuotatori Genovesi) sarà ai blocchi di partenza dei 50 dorso e Maria Edith Laura (Polisportiva Quinto) affronterà i 400 alle 16:30.

Giovedì di festa per la Nazionale paralimpica, con 25 medaglie tra nuoto, atletica, tennistavolo e judo. Luca Pancalli è entusiasta: “Congratulazioni vivissime a tutti i giovanissimi atleti: pongisti,  judoka, nuotatori, velocisti. Sono ammirato dal numero di medaglie ma soprattutto dalla vostra personalità. Siete il nostro magnifico futuro, tanto giovani ma già pieni della grinta giusta, siamo orgogliosi di voi!”.

Faville dal tatami del Padiglione Jean Nouvelle della Fiera di Genova, dove erano in programma le prove di judo ipo e non vedenti valide per gli EPYG 2017. Sono arrivate 4 medaglie sonanti: prima l’oro sfolgorante di Simone Cannizzaro nella cat. 73Kg, che arrriva dopo quattro ippon in altrettanti incontri. Subito dopo, i 3 bronzi di Teodori (90kg), Arancio (50-55kg) e Dura (73kg).

Dalla piscina “I Delfini” di Pra’ l’oro di Antonio Fantin nei 100 sl S6-S10 con 1’07″98, sul podio con il compagno Federico Bicelli, medaglia di bronzo con 1’02″00. Poi, due ori ancora con Misha Palazzo, senza rivali sui 200sl (2:05″00) e 200 misti (2’27″54). Poi ancora un successo on Salvatore Urso sui 100 delfino S11- S13 in 1’12″06, e 5 argenti con Urso sui 100 dorso, Fantin sui 100 rana SB 5- SB9 jouth (1’48″52) e Perfetto sui 100 rana SB 5-SB9 (1’12″74), Procida sui 50 rana SB2 (1’53″22) e Del Mastro sui 100 rana SB5-SB9 (1’36″89).

Dalla pista di atletica di Fontanassa (Savona) l’oro di Mattia Cardia sui 100 m U18 T12-13 in 12.19. Tra le ragazze nella stessa specialità e categoria, il podio è quasi tutto azzurro con l’oro di Margherita Paciolla (15.29) e l’argento di Marianna Agostini (15.58).  Nella corsa in carrozzina Nicholas Zani è vicecampione europeo giovanile dei 100 T33-54 Under 20 con un crono di 33.91.

Roboanti, infine, le medaglie del tennistavolo, impegnato tutto il giorno alla Fiera di Genova: arrivano 3 ori con Matteo Orsi, Giada Rossi ed Elena Elli, due argenti con Lorenzo Cordua e Carlotta Ragazzini e due bronzi per Lorenzo Magarelli e Matteo Parenzan. Sette atleti, sette medaglie: en plein. E oggi, prove in coppia.

Per l’altra Italia FISPES, nella Boccia all’Hotel Tower di Genova, il derby azzurro BC3 nella fase di qualificazione tra Mirco Garavaglia e Giulia Marchisio finisce in favore del bicampione italiano a coppie per 14-0. Garavaglia si assicura la vittoria al tie-break (2-2) anche contro Tiago Tavares.  Marchisio perde invece il suo confronto contro lo stesso portoghese (14-1), ma riesce a imporsi al tie-break sullo sloveno Nika Skof (3-3). Buona le prima per Elia Vettore che nella categoria BC2 domina la partita contro la croata Monica Hace (11-0) per poi cedere al connazionale Ivan Svibovec (5-0).