Barista picchiato a Caricamento, pene ridotte in appello

Sconto di pena in appello per Lorenzo Giuliani e Federico Burlando, due studenti finiti sotto accusa per avere picchiato un barista su un bus. L’episodio si era verificato il 14 luglio 2015 in piazza Caricamento.

Pene – In secondo grado i giudici hanno disposto tre anni e cinque mesi per Giuliani e due anni e sei mesi per Burlando. Le amiche dei due ragazzi sono state invece assolte per non avere commesso il fatto. Ha ottenuto invece la messa in prova l’autista dell’autobus finito sotto accusa di favoreggiamento e omessa denuncia. Il pm Vittorio Ranieri Miniati aveva chiesto quattro anni per Giuliani difeso da Andrea Vernazza e Alessio Chiarla, tre anni e due mesi per Burlando difeso dall’avvocato Pierdomenico Cariello e due anni ciascuna per le due ragazze difese dagli avvocati Michele Ispodamia e Marco De Benedictis.

Botte – Secondo gli imputati a scatenare il pestaggio sarebbe stato un apprezzamento che il barista avrebbe fatto nei confronti di una delle ragazze. Per il barman, che finì in coma per il pestaggio ed è rimasto invalido al 75%, l’aggressione sarebbe avvenuta perché lo scambiarono per un gay.