Spacciatori in azione nel Centro Storico: un ferito nella colluttazione

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un cittadino tunisino ed una genovese, entrambi di 30 anni e con precedenti di polizia, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti, durante un pattugliamento appiedato nel quartiere di Prè, hanno notato il tunisino confabulare con alcune persone come se dovesse organizzare qualcosa. Ad un tratto, dopo un cenno d’intesa, l’uomo è stato visto entrare dentro un portone. Gli operatori a quel punto sono intervenuti bloccandolo mentre stava per accedere all’interno di un appartamento dove era presente la sua compagna. Sottoposti a controllo i due fidanzati sono stati trovati in possesso complessivamente di 5 gr di eroina e 110 euro in banconote di piccolo taglio, inoltre il tunisino è stato “pizzicato” con un coltello nascosto negli slip.

Durante l’operazione l’uomo, dopo aver offeso gli operatori, si è scagliato contro un agente ferendolo ad un ginocchio. Dalla successiva perquisizione dentro casa i poliziotti hanno rinvenuto, occultato all’interno di un secchio contenente acqua torbida ed uno straccio per pavimenti, un involucro di plastica con circa 40 gr di eroina.