Fieri e straziati, i cavalli di Gustavo Aceves e il loro messaggio umano

Talvolta il linguaggio dell’arte contemporanea è complesso, ermetico. Non è il caso delle opere di Gustavo Aceves che per un mese saranno esposte a Porto Lotti. I suoi cavalli straziati e tristi, ma al contempo fieri e potenti comunicano immediatamente all’osservatore il senso più profondo del messaggio che l’artista messicano, trapiantato in Versilia, ha voluto veicolare con Lapidarium,…

Continua la lettura su Città della Spezia