Zapata: «Ferrero mi ha fatto sentire importante e voglio dimostrare di valere»

L’attaccante della Sampdoria, Duvan Zapata, si è raccontato ai taccuini de Il Secolo XIX, dalla firma con il club di Massimo Ferrero, ai suoi obiettivi per il campionato.

«Sono stato chiuso in un hotel di Milano fino a poco prima. Pregavo perché Ferrero confermasse la promessa di prendermi e lo ha fatto. Dal Napoli non mi sono sentito trattato molto bene. Quando ti valutano così tanto dovrebbero anche seguirti, farti sentire importante, come ha fatto Ferrero. Invece per due mesi mi sono allenato da solo e non ho fatto neanche una partita amichevole. Sono state settimane dure. Comunque è passata, ora sono felice. Ogni giorno di allenamento in più mi serve. Il mio obiettivo è giocare, sono qui per farlo e dimostrare di valere quella cifra. Spero già col Toro. Giampaolo è un tecnico con le idee chiare, ti fa subito capire cosa vuole. È fondamentale. Simile a Sarri? Non posso dirlo, io con Sarri non mi sono mai allenato. Come dicevo, per il Napoli quasi non esistevo».